È possibile che il CPI attivi un tirocinio per coprire l’obbligo dei disabili previsto dalla L.68/1999?

È possibile che il CPI attivi un tirocinio per coprire l’obbligo dei disabili previsto dalla L.68/1999?
image_pdfimage_print

 

Il tirocinio è attivabile ai sensi dell’art. 11, comma 2, della legge n. 68/1999. Ciò significa che va fatta una convenzione tra la ditta ed il servizio disabili del Centro per l’Impiego. Il tirocinio con contenuti di inserimento formativo, non è rapporto di lavoro subordinato ma consente, da subito, la copertura dell’aliquota d’obbligo.

E’ finalizzato all’assunzione e la sua durata massima è di 12 mesi, rinnovabile, a determinate condizioni, per altri 12. Non trattandosi di rapporto di lavoro subordinato, non è dovuta una retribuzione e una relativa contribuzione.

Gli unici costi per il datore di lavoro sono:

  • stipula di una assicurazione INAIL ed una assicurazione civile per responsabilità conto terzi;
  • pagamento, al disabile, di una c.d. “indennità di partecipazione”, che varia da Regione a Regione.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 458 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Un’ azienda ha erogato la retribuzione in contanti a tutti i dipendenti. In caso di controllo a quanto ammonta la sanzione?

La sanzione amministrativa pecuniaria, in caso di violazione al divieto di pagamento delle retribuzioni in contanti , consiste nel pagamento di una somma da 1.000 euro a 5.000 euro. La sanzione

Ho un contratto a termine con un lavoratore altamente specializzato, che scade il 31 ottobre. Posso, alla scadenza, riprenderlo come co.co.co.?

Sono molto dubbioso sulla stipula di un contratto co.co.co. immediatamente dopo un contratto subordinato, per quanto a termine. Soprattutto in questo periodo, ove molte aziende stanno cercando l’alternativa al rapporto

2 Commenti

  1. TERESA
    ottobre 25, 17:32 Reply

    Buonasera, data la poca chiarezza della normativa a suo avviso è fattibile l’assunzione di un dirigente / categoria protetta a copertura del quorum obbligatorio di legge?
    Ci sono contrastanti orientamenti e non è prevista una normativa chiara.
    Grazir Teresa

    • Roberto
      ottobre 25, 18:23 Reply

      Ritengo che sia possibile, in quanto trattasi di lavoratore subordinato a tutti gli effetti.

Lascia un commento