Min.Lavoro: Fondo per partecipazione dei lavoratori al capitale

image_pdfimage_print

fondo per partecipazioneIl Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha emanato il Decreto Interministeriale 20 giugno 2016, concernente le modalità e i criteri di utilizzo del Fondo finalizzato a incentivare la partecipazione dei lavoratori al capitale e agli utili delle imprese e per la diffusione dei piani di azionariato rivolti ai lavoratori dipendenti. Il Fondo è stato istituito dalla Legge di Stabilità per il 2014 presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.
L’obiettivo che si pone è quello di sostenere le iniziative avviate dalle imprese per l’assegnazione ai lavoratori di azioni a titolo gratuito o offrendole in sottoscrizione a condizioni vantaggiose rispetto alla quotazione di mercato.

Per accedere ai benefici è necessario presentare apposita domanda: vi possono accedere le società per azioni italiane o comunitarie che stabiliscano una o più sedi secondarie in Italia, a condizione che ne facciano richiesta e che possiedano un DURC in regola al momento dell’erogazione del finanziamento. Il beneficio si applica esclusivamente alle azioni assegnate ai dipendenti con qualifiche di operaio, impiegato e quadro, assunti a tempo indeterminato.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Accordo nazionale sul welfare (CCNL Mobilità-TPL)

Il 5 aprile 2017, le organizzazioni sindacali Fit Cisl, Filt Cgil, Uiltrasporti, Faisa CISAL , Ugl Fna insieme alle associazioni ASSTRA e ANAV, hanno siglato un verbale di incontro con

Facciamo chiarezza sui controlli a distanza nel jobs act [Garante privacy]

Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato, su proprio sito internet, una lettera aperta con alcune riflessioni in materia di controlli a distanza, dopo le modifiche apportate

Le cinque deleghe contenute nel DDL

Tra le misure presentate il 12 marzo scorso dal Consiglio dei Ministri, gli interventi più significativi arriveranno dal disegno di legge che, attraverso una serie di deleghe all’esecutivo da adottare

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento