Legge di Bilancio 2017: premi di produttività e welfare aziendale

breaking_newsPer la Legge di Bilancio 2017 il Governo sta valutando diverse ipotesi sulle agevolazioni riguardanti i premi di produttività e welfare aziendale. Si dovrebbe, infatti, intervenire sull’importo delle somme agevolate e sui limiti reddituali per i lavoratori destinatari delle agevolazioni, ampliando la platea dei beneficiari anche a lavoratori con retribuzioni più elevate.

Per quanto riguarda le somme agevolate si parla di 3.000 euro lorde (rispetto alle attuali 2.000 euro), con possibilità di un incremento a 4.000 euro per le aziende che coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro come previsto dai contratti collettivi ed in conformità del decreto interministeriale 12 marzo 2016. Le agevolazioni potrebbero, inoltre, essere destinate ai lavoratori con un reddito non superiore nel periodo di imposta precedente a 80.000 euro (attualmente il limite è di 50.000 euro).

Le novità riguardano anche il welfare aziendale. Le proposte allo studio sono quelle di superare gli attuali limiti massimi di esenzione fiscale di 3.615,20 euro per le spese sanitarie e di 5.165 euro per la previdenza complementare.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Pmi: 6,3 mld finanziamenti in 3 anni

Tra ottobre 2013 e ottobre 2016 sono state accolte 21.498 domande di finanziamento per un controvalore erogato di 6,3 miliardi di euro su un plafond complessivo di 10 miliardi, destinato

API: ACCORDO PER FLESSIBILITÀ IN AZIENDA

L’innovazione passa anche attraverso la conciliazione. Lo sanno bene le piccole e medie imprese consapevoli, a causa delle loro dimensioni ridotte, che è molto più difficile realizzare politiche a sostegno

WEB, 47 MILA ASSUNZIONI

Le competenze digitali sono essenziali per oltre 47 mila assunzioni programmate dalle imprese. Ai giovani under 30, professionisti del digitale, si rivolgono due assunzioni su cinque. A quasi tre mesi

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento