Legge di Bilancio 2017: premi di produttività e welfare aziendale

image_pdfimage_print

breaking_newsPer la Legge di Bilancio 2017 il Governo sta valutando diverse ipotesi sulle agevolazioni riguardanti i premi di produttività e welfare aziendale. Si dovrebbe, infatti, intervenire sull’importo delle somme agevolate e sui limiti reddituali per i lavoratori destinatari delle agevolazioni, ampliando la platea dei beneficiari anche a lavoratori con retribuzioni più elevate.

Per quanto riguarda le somme agevolate si parla di 3.000 euro lorde (rispetto alle attuali 2.000 euro), con possibilità di un incremento a 4.000 euro per le aziende che coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro come previsto dai contratti collettivi ed in conformità del decreto interministeriale 12 marzo 2016. Le agevolazioni potrebbero, inoltre, essere destinate ai lavoratori con un reddito non superiore nel periodo di imposta precedente a 80.000 euro (attualmente il limite è di 50.000 euro).

Le novità riguardano anche il welfare aziendale. Le proposte allo studio sono quelle di superare gli attuali limiti massimi di esenzione fiscale di 3.615,20 euro per le spese sanitarie e di 5.165 euro per la previdenza complementare.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

POLIZIA DI STATO: PUBBLICATO BANDO FIAMME ORO

Si è appena aperto un nuovo bando di reclutamento per 35 atleti da inserire negli organici dei gruppi sportivi della Polizia di Stato – Fiamme Oro. Le nuove risorse saranno inquadrate nel ruolo

PITTAROSSO RICERCA AREA MANAGER PER LA FRANCIA

PittaRosso è alla ricerca di figure professionali per ampliare il suo organico anche su territorio Francese, infatti è alla ricerca di un Area manager per la Francia oltre a Responsabili punto vendita

FEAMP, QUASI 1 MLD EURO PER PESCA E ACQUACOLTURA SOSTENIBILI

Quasi un miliardo di euro per pesca e acquacoltura sostenibili, maggiore occupazione e coesione territoriale, organizzazione funzionale del mercato, tracciabilità e rispetto della politica comune della pesca. Questo prevede il

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento