Scuola, formazione obbligatoria per docenti

image_pdfimage_print

scuolaIl Miur (Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) ha lanciato un piano triennale da 325 milioni per la formazione dei docenti in servizio che diventa obbligatoria e permanente come previsto dalla legge Buona Scuola. A queste risorse si aggiungono gli 1,1 miliardi della Carta del docente, per un totale di 1,4 miliardi stanziati nel periodo 2016/2019 per l’aggiornamento e lo sviluppo professionale del corpo insegnante. Nel Piano di formazione saranno coinvolti circa 750.000 docenti, e sono previste azioni formative per tutto il personale scolastico.

Le nove priorità tematiche individuate dal Ministero sono: digitale, lingue e inclusione, l’alternanza scuola lavoro, l’autonomia didattica, la prevenzione del disagio giovanile, la valutazione, l’innovazione e le competenze di cittadinanza (la vecchia educazione civica). Ogni docente avrà un proprio Piano di formazione individuale che entrerà a far parte di un portfolio digitale contenente la storia formativa e professionale dell’insegnante. Gli enti o le realtà che forniranno l’aggiornamento saranno accreditate a livello nazionale.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

PMI, OK AL JOB ACT

Agli artigiani e alle piccole imprese piace il contratto a tutele crescenti, perché semplifica l’attuale ordinamento senza ridurre la flessibilità necessaria. Ritengono, infatti, che il nuovo contratto a tempo indeterminato

300 MILA NUOVI CONTRATTI

309.596 nuovi rapporti di lavoro, al netto delle cessazioni, stipulati nei primi 10 mesi del 2015 rispetto al 2014. È l’Osservatorio Inps a dirlo. Più assunzioni con contratti a tempo

5 MILA POSTI GRAZIE AL GIUBILEO

Il Giubileo che comincerà l’8 dicembre del 2015 e durerà un anno rappresenta una sfida straordinaria e contribuierà alla creazione di un numero di posti di lavoro variabile tra le

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento