Redditi: aumenta il potere d'acquisto delle famiglie

image_pdfimage_print

breaking_newsDa un’analisi fatta dall’Istat nei conti sul secondo trimestre 201, il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dell’1,3% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,2%. Questo comporta una maggiore propensione al risparmio delle famiglie consumatrici (aumentata di 0,9 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, salendo al 9,6%).
A fronte di un aumento dello 0,1% del deflatore implicito dei consumi delle famiglie, il potere d’acquisto è aumentato dell’1,1%. Quanto alle imprese, la quota di profitto delle società non finanziarie, pari al 41,9%, è aumentata di 0,8 punti percentuali rispetto al trimestre precedente. Il tasso di investimento è rimasto invariato al 19,2%. La pressione fiscale, invece, è stata pari al 42,3%, segnando una riduzione di 0,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Terzo settore: tre decreti per rinnovare

Nuove importanti novità per il lavoro nel Terzo Settore. Il Governo ha infatti approvato tre decreti per il complessivo riassetto del terzo settore. Il decreto sul 5X1000, il decreto sull’impresa

TIROCINI AL QUIRINALE

20 tirocini al Quirinale. Il Segretariato generale della Presidenza della Repubblica li ha attivati per permettere ai giovani di svolgere un’esperienza di orientamento utile alla transizione verso il mercato del

ASSOLAVORO: NEL 2015 OLTRE 20MILA NUOVI ASSUNTI A TEMPO INDETERMINATO NELLE AGENZIE

Sono oltre 20mila i nuovi assunti a tempo indeterminato tramite agenzie per il lavoro nel corso del 2015. Dai 15.815 del dicembre 2014, infatti, si passa ai 36.934 di dodici

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento