Vorremmo prevedere del welfare aziendale per i lavoratori. Quali sono i beni che non concorrono?

Vorremmo prevedere del welfare aziendale per i lavoratori. Quali sono i beni che non concorrono?
image_pdfimage_print

Non concorrono a formare reddito da lavoro dipendente, nel limite del 5 per mille dell’ammontare delle spese per prestazioni di lavoro dipendente risultante dalla dichiarazione dei redditi, qualora erogati dal datore di lavoro alla generalità dei dipendenti o a categorie di dipendenti:

  • opere e servizi sostenuti per specifiche finalità di educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria o culto riconosciuti ai dipendenti e ai familiari;
  • le somme, i servizi e le prestazioni per la fruizione, da parte dei familiari, dei servizi di educazione e istruzione anche in età prescolare, compresi i servizi integrativi e di mensa ad essi connessi, nonché per la frequenza di ludoteche e di centri estivi e invernali e per borse di studio a favore dei familiari;
  • le somme e le prestazioni per la fruizione dei servizi di assistenza ai familiari anziani o non autosufficienti.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 471 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Nel caso un’azienda (in Emilia Romagna) avesse effettuato “licenziamenti per superamento periodo di comporto” può attivare tirocini?

L’articolo 26-bis della Legge Regionale Emilia Romagna n. 17/2005 prevede, perché si possano utilizzare tirocinanti, che l’azienda (soggetto ospitante) non abbia effettuato licenziamenti, salvi quelli per giusta causa e per

Non sono riuscito a trovare, sul sito del ministero, il format obbligatorio per le dimissioni previsto dalla nuova normativa approvata a Settembre. Cosa devo fare?

La normativa sulle dimissioni a cui si fa riferimento è l’articolo 26 del decreto legislativo n. 151/2015 (c.d. decreto Semplificazioni). Per quanto la norma sia entrata in vigore il 24

E’ possibile fare due lavori a part time e fino a che orario massimo?

ll cumulo di più rapporti di lavoro part time con più datori di lavoro è possibile, fermo il rispetto dei limiti di orario di lavoro posti a tutela del lavoratore

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento