FAI A CONFRONTO SUL CAPORALATO

image_pdfimage_print

fai-cislSindacati internazionali a confronto sulla piaga del caporalato. Si è svolto ieri un incontro tra Fai Cisl e rappresentanze del mondo del lavoro francese e albanese sulle diverse strategie legislative e contrattuali che regolano e tutelano il lavoro agricolo a tempo determinato. L’iniziativa, che si inserisce nel contesto di un progetto Fai Cisl volto a valorizzare il lavoro stagionale migrante, ha visto la partecipazione di Patrick Caudron per l’associazione Projectives; di Gautier Bodivit della Cfe-Cgt; dei presidenti dei due principali sindacati albanesi di categoria, Liri Shehu e Imelda Kulari; di Federico Borgoni della Coldiretti; e Gino Rotella, presidente della commissione Cau dell’Inps.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

GARANZIA GIOVANI: PIÙ DI 1 MLN I GIOVANI REGISTRATI

Sono più di 1 milione i giovani che hanno aderito al programma Garanzia Giovani: al 17 marzo gli utenti complessivamente registrati sono 1.004.056, 7.663 in più rispetto alla scorsa settimana,

CONFARTIGIANATO FORMAZIONE MIGRANTI

“E’ difficile ipotizzare una ricollocazione degli immigrati nel settore artigianale del mercato del lavoro italiano, meglio pensare a un progetto formativo nella loro terra”. Parola del presidente di Confartigianato, Giorgio

MONDADORI: ASSUNZIONI E TIROCINI

Mondadori, il maggior Gruppo Editoriale italiano che copre le principali attività dell’editoria, dalla creazione dei prodotti alla commercializzazione e distribuzione con più di cinquanta società controllate e collegate in Italia

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento