INDUSTRIA: DATI ISTAT

image_pdfimage_print

ISTATLa produzione industriale a luglio cresce dello 0,4% rispetto a giugno con variazioni positive in tutti i principali raggruppamenti di industrie. E’ quanto risulta dai dati dell’Istat. Si tratta del primo mese in aumento dopo due cali. Resta negativo, invece, il confronto con luglio 2015: sull’anno c’è una flessione dello 0,3% nei dati corretti per gli effetti di calendario “condizionata dal mercato calo del comparto energia (-10,1%)”, l’unico in flessione. Nei dati grezzi il calo raggiunge -6,3%.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ministero dell'Economia: tasso di interesse legale da gennaio 2017

A partire dal 1° gennaio 2017, il tasso di interesse legale scende allo 0,1% (prima era dello 0,2%).  È quanto stabilito dal decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del

5 MILIONI IN ATTESA DI CONTRATTO

Sono quasi cinque milioni, per l’esattezza 4 milioni e 900 mila i dipendenti in attesa del rinnovo contrattuale. Di fatto, si tratta di oltre uno su tre, pari al 38%.

Evasione delle multinazionali: ecco la riforma Ue

La nuova riforma anti-evasione sul reddito delle società adottata dalla Commissione Ue si baserà su un regime unico uguale per tutti, l’obbligo per le multinazionali di pagare le tasse dove

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento