INPS: arriva la proroga dell’ indennità di mobilità

image_pdfimage_print

L’Inps ha emanato il messaggio n. 3561 del 6 settembre 2016, con il quale rende noto che, per l’anno 2016, è prorogato l’accesso al trattamento di mobilità in deroga per i lavoratori che hanno beneficiato del trattamento di CIGS.

I beneficiari della proroga sono i lavoratori che, prima del licenziamento, hanno beneficiato del trattamento straordinario di integrazione salariale di cui all’art. 4, comma 21, della Legge n. 608/1996. In questo modo non si dovrà tener conto del requisito massimo di tre anni di concessione della mobilità in deroga.

La misura dell’indennità di mobilità, da corrispondere dal 1° gennaio 2016, sarà ridotta del 40%, e l’Istituto, ai fini del rispetto della disponibilità finanziaria, dovrà controllare i flussi di spesa afferenti all’avvenuta erogazione delle prestazioni e darne riscontro al Ministero del Lavoro ed al Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Importante ricordare, inoltre, che agli interessati spetta eventualmente l’assegno al nucleo familiare, secondo le vigenti disposizioni di legge, e l’accredito della contribuzione figurativa.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 269 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno [Agenzia Entrate]

L’ Agenzia delle Entrate ha emanato la circolare n. 12 del 13 aprile 2017, con la quale fornisce i chiarimenti in merito al credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno (di

Confprofessioni Campania: siglato Protocollo Garanzia Giovani

Confprofessioni Campania e l’Assessorato al lavoro della Regione Campania, in data 6 agosto 2014, hanno firmato il protocollo d’intesa regionale per la promozione del piano Garanzia Giovani nell’ambito degli Studi professionali della

Chiarimenti in caso di omesso versamento delle ritenute previdenziali [Min.Lavoro]

Il Ministero del Lavoro ha emanato, in data 3 maggio 2016, la lettera circolare n.9099/2016 con la quale hanno fornito alcuni chiarimenti, condivisi con l’Inps, relativamente ai casi di omesso versamento delle

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento