Comunicazioni obbligatorie – disponibili i dati del primo trimestre 2014

image_pdfimage_print

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha pubblicato, sul proprio sito internet, i dati relativi alle Comunicazioni obbligatorie telematiche (COT) effettuate dalle aziende ai Centri per l’Impiego per il primo trimestre 2014.
I dati mostrano ancora il perdurare della crisi nel mercato del lavoro “dipendente” e “parasubordinato”, ma evidenziano dei segnali positivi. In particolare, rispetto al 4° trimestre 2013 si registra una diminuzione dell’andamento negativo delle attivazioni, dovuto soprattutto ad una buona ripresa nel mese di febbraio 2014.

Dal punto di vista contrattuale, il contratto a tempo determinato, con oltre 1,5 milioni di attivazioni, registra un incremento del 2,8% rispetto al primo trimestre del 2013. Nel prossimo trimestre avremo le prime indicazioni sull’efficacia del c.d. Jobs Act (Legge n. 78/2014) su questa tipologia contrattuale. Visto la carenza di indicazioni ministeriali (ad oggi non è uscita alcuna circolare da parte del Ministero del Lavoro) e delle numerose perplessità operative sulla gestione del contratto a termine dopo le ultime modifiche legislative, si ritiene che il prossimo trimestre vedrà una flessione di questo contratto che, ad oggi, è il principale contratto di lavoro utilizzato dalle aziende, con percentuali che si aggirano intorno al 70%.

Le cessazioni dei rapporti di lavoro sono in calo tendenziale (-1,6%) rispetto al primo trimestre 2013, con riduzioni importanti per la fine di rapporti di lavoro dovute a cessazioni di attività (-24,7%) e a licenziamenti (-8,4%).

visualizza PDF a schermo intero |

 

visualizza PDF a schermo intero |

    excel le Tabelle riepilogative

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1254 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Chiarimenti per impianti di videosorveglianza in ambito domestico [Ispettorato del lavoro]

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con nota prot. n. 23317 dell’8 febbraio 2017, ha fornito un parere in merito alla possibilità di autorizzare l’installazione di un impianto di videosorveglianza collocato in

Fondo integrazione salariale: arrivano le nuove istruzioni INPS

Arrivano nuove indicazioni dall’Inps: con circolare n.176 del 9 settembre 2016, ha illustrato la disciplina del Fondo di integrazione salariale di cui al D.I. 94343/2016, che ha adeguato il Fondo

Min.Lavoro: Fondo per partecipazione dei lavoratori al capitale

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha emanato il Decreto Interministeriale 20 giugno 2016, concernente le modalità e i

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento