ISTAT: CRESCITA FERMA NEL SECONDO TRIMESTRE

image_pdfimage_print

ISTATIl Pil delude le attese di una revisione al rialzo. Nel secondo trimestre del 2016 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è infatti rimasto invariato rispetto al trimestre precedente. Sale invece il confronto con il secondo trimestre 2016: in base ai nuovi calcoli, l’economia italiana è cresciuta nel periodo dello 0,8% contro il +0,7% indicato in via preliminare il 12 agosto scorso. I dati, diffusi oggi dall’Istat non registrano quindi grandi cambiamenti nonostante la crescita registrata dal settore dei servizi (+0,2%) e dall’agricoltura (+0,5%). Pesa infatti un calo dello 0,6% dell’industria.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ISFOL SUI SERVIZI ALL'IMPIEGO

Dei circa 9,7 milioni di cittadini utenti registrati dei 532 Centri per l’impiego (Cpi) italiani, oltre la metà è nel Mezzogiorno (anche se la popolazione residente è pari al 34,3%

CRISI VOLKSWAGEN

ll capo dell’istituto economico tedesco Diw, Marcel Fratzscher, mette in guardia dalle ampie e gravi conseguenze dello scandalo che ha colpito il colosso automobilistico Volkswagen. Prevedendo perdite di posti di

Meeting giovani consulenti del lavoro

Nel Sud dell’Italia il lavoro è ancora una criticità che ha bisogno di una soluzione. Questo è l’allarme lanciato dai giovani consulenti del lavoro delle regioni del Mezzogiorno d’Italia. Le

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento