Entro quando va richiesto il rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro?

Entro quando va richiesto il rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro?
image_pdfimage_print

Il rinnovo del permesso di soggiorno deve essere richiesto alla questura competente almeno 60 giorni prima della scadenza (articolo 5, comma 4, del TU sull’immigrazione – Dl.vo 286/1998).

La giurisprudenza ha chiarito che il termine di 60 giorni è ordinatorio e non perentorio. Ragion per cui viene data la possibilità di presentare dell’istanza di rinnovo entro i 60 giorni successivi alla data di scadenza del permesso di soggiorno.

Detto ciò è buona norma che il datore di lavoro provveda, comunque, a richiedere al lavoratore l’istanza di rinnovo entro i termini previsti dal legislatore (60 giorni prima della scadenza).

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 443 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ho terminato un contratto di lavoro a tempo determinato, è possibile fare domanda di disoccupazione con requisiti ridotti ? Quali sono i tempi e i requisiti per la richiesta della domanda ?

La Mini-Aspi (entrata in vigore il 01-01-2013 con l’approvazione della riforma del lavoro Fornero) è una prestazione a sostegno del reddito che sostituisce l’indennità di disoccupazione non agricola con requisiti

Dopo aver effettuato un licenziamento per giustificato motivo oggettivo, posso attivare dei tirocini?

  Ho un’azienda in Emilia Romagna. Vorrei sapere se dopo aver effettuato un licenziamento per giustificato motivo oggettivo, posso attivare dei tirocini? In caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo

Renato D.M. chiede : Per un socio di cooperativa inquadrato come ” socio lavoratore autonomo ” deve essere effettuato la comunicazione di “assunzione”? Inoltre dal punto di vista formale che significa “autonomo” all’interno di una coop ?

R. Camera: ” Se per socio lavoratore autonomo, si intende un  iscritto a partita iva, non è obbligatoria la comunicazione al Centro per l’impiego che, invece, diventa obbligatoria qualora

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento