FP CIDA SU RIFORMA DIRIGENTI

Cida“Il raggiungimento degli obiettivi che questa riforma si pone dipenderà dall’autonomia che la dirigenza pubblica avrà rispetto al decisore politico e dal valore che verrà data alla mobilità e al ruolo unico. Da questi punti chiave dipenderà il buon esito o meno della riforma”. Così Giorgio Rembado, presidente della Federazione dirigenti della funzione pubblica, aderente alla Cida, commenta, con Labitalia, sulla riforma della dirigenza della Pa del governo.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

BOERI CAMBIA INPS

L’Inps cerca di voltare pagina: il presidente Tito Boeri ha infatti “firmato” tre “atti per la riorganizzazione”, tre ‘pilastri’ su cui appoggiarsi per aumentare la presenza sul territorio, riqualificare e

PIU’ ALTI REDDITI DIPENDENTI

Una famiglia su due in Italia percepiva un reddito netto non superiore a 2.026 euro a fine 2013. L’Istat rileva un reddito medio di 24.310 euro l’anno, più alto al

PROTESTA SOTTO TERRA

Inedita, e anche rischiosa, protesta dei lavoratori della miniera di Olmedo, nei pressi di Alghero, in provincia di Sassari, dove una decina di operai si è rinchiusa nel sotterraneo della

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento