Semplificazione e competitività: arriva una nuova legge per il settore agricolo

Semplificazione e competitività: arriva una nuova legge per il settore agricolo
image_pdfimage_print

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 186 del 10 agosto 2016, è stata pubblicata la Legge n. 154 del 28 luglio 2016 contenente diverse disposizioni in materia di semplificazione, razionalizzazione e competitività per il settore agricolo e agroalimentare, nonché sanzioni in materia di pesca illegale.

Un provvedimento che agisce non solo sui controlli e sulle semplificazioni, ma anche sul campo dell’innovazione e del ricambio generazionale, cercando di incentivare un settore che da sempre assume una rilevanza fondamentale per l’economia del nostro Paese.

Da segnalare, in materia Lavoro, l’articolo 18, che entra in vigore il 25 agosto 2016: è stata variata la percentuale, passata dal 50% al 40%, prevista dal comma 3-ter dell’art. 31 del D.L.vo n. 276/2003 che tratta il tema delle assunzioni congiunte di lavoratori nel settore agricolo, all’interno del comma 3-bis.

Il comma 3-ter, quindi, recita così: “L’assunzione congiunta di cui al comma 3-bis può essere effettuata anche da imprese legate da un contratto di rete, quando almeno il 40% di esse sono imprese agricole “.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 313 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Il Made in Italy che vince: in un anno franato l’import grano dal Canada a favore di quello italiano

Nell’ultimo anno il prodotto cerealicolo importato dal Canada ha subito una riduzione del 50%, nel periodo che va dall’agosto 2017 al luglio 2018, il sistema per valorizzare i grani, antichi

CCNL operai agricoli: Fai, Flai e Uila approvano piattaforma

Approvata, nella giornata di ieri, l’ipotesi di piattaforma per il rinnovo del CCNL degli operatori agricoli e florovivaisti. Infatti, Fai, Flai e Uila, hanno anticipato l’approvazione prima della scadenza del

Agricoltura: il paradosso dei Fondi europei, alla mafia invece che agli agricoltori

Nell’iter burocratico per l’assegnazione dei Fondi Europei per l’agricoltura a volte si creano dei circoli viziosi che hanno il sapore di veri e propri paradossi. Fondi europei destinati alle aziende

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento