ENAV: SINDACATI, ACCORDO MODELLO INDUSTRIALE

image_pdfimage_print


Dopo una lunga trattativa, sono state sottoscritte due importanti intese, in sede ministeriale, tra Assocontrol, Enav e le organizzazioni sindacali confederali, con il coinvolgimento del ministero dei Trasporti. Ne danno notizia le segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti e Ugl Trasporto Aereo. “Oltre alla rilevante importanza dei temi trattati, come le problematiche previdenziali del personale di Enav e la recentissima privatizzazione della società, si è tracciato un solco netto tra il vecchio e obsoleto modello di relazioni industriali, caratterizzato da una mera e discontinua informazione, a un nuovo modello di partecipazione obbligatoria e preventiva con i rappresentanti dei lavoratori; questo modello relazionale risulta ad oggi essere ‘unico’ non solo nel settore dei trasporti.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

GARANZIA GIOVANI: PROPOSTA MISURA A OLTRE 332MILA RAGAZZI

Sono più di 332mila i giovani cui è stata proposta almeno una misura del programma Garanzia Giovani. Al 19 maggio 2016, i presi in carico sono 694.253, 5.914 in più

Eurozona: +0,4% del Pil ad inizio 2017

Non si fermerà la ripresa, seppur moderata, dell’ Eurozona nel 2017: nel quarto trimestre 2016 si prevede un aumento del Pil pari al +0,4% cui seguirà un aumento della stessa

CIPE SBLOCCA 40 MLD PER INVESTIMENTI

Ammontano a circa 40 miliardi di euro gli investimenti deliberati dal Cipe nella seduta di ieri. In particolare sono state sbloccate opere “attese da tempo” – spiega una nota – dopo

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento