Min.Lavoro: nessuna variazione per l'assegno di incollocabilità

image_pdfimage_print

ministero-del-lavoroLo scorso 8 agosto il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato, sul sito istituzionale nella sezione Pubblicità legale, il Decreto 8 luglio 2016 concernente la rivalutazione dell’ assegno di incollocabilità a decorrere dal 1° luglio 2016. Il decreto recepisce le disposizioni della determinazione del Presidente dell’INAIL n. 227 del 15 giugno 2016.

Il Ministero ha comunicato l’importo mensile dell’assegno di incollocabilità, confermandolo nella misura già vigente dal 1° luglio 2015, ovvero pari a euro 256,39.

Ricordiamo, infatti, che nel caso di eventi verificatisi a partire dal primo gennaio 2007, per richiedere tale assegno è indispensabile il grado di menomazione dell’integrità psicofisica superiore al 20%, sulla base delle tabelle allegate all’articolo 13 del Decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38. L’importo dell’assegno è rivalutato di anno in anno attraverso un decreto emanato dallo stesso Ministero.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 295 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Inps: disponibile il simulatore dell’Isee ordinario

L’INPS, con comunicato del 20 gennaio 2017, ha reso noto di aver rilasciato una nuova funzionalità che consente un calcolo simulato dell’ISEE ordinario. Attraverso tale servizio, è possibile avere, in

MISE: criteri di accesso al Fondo Garanzia PMI per creditori di imprese in crisi

Il Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 298 del 22 dicembre 2016, il Decreto 17 ottobre 2016

Inail: incentivi alle imprese che investono in sicurezza

L’Inail, con delibera del Consiglio di indirizzo e vigilanza n. 20 del 29 novembre 2016, ha ritenuto di impegnare gli organi di gestione affinché adottino aggiornamenti e integrazioni alle linee di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento