GIANNINI: MOBILITÀ SOLO PER 10% DOCENTI DAL SUD

image_pdfimage_print

stefania-giannini“La mobilità generale quest’anno riguarda 200 mila insegnanti. La stragrande maggioranza chiede come ogni anno il trasferimento, e lo ottiene, nelle sedi desiderate e limitrofe”. Chi invece deve spostarsi di più chilometri, in particolare dal Sud al Centro nord “è una percentuale inferiore al 10%”, sono “i neoassunti, i più giovani di servizio, entrati con la Buona scuola”. Lo ha spiegato il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, riferendosi alle proteste contro i trasferimenti del piano di mobilità straordinario. Il ministro ha anche annunciato che 32 mila insegnanti entreranno in ruolo da settembre e che sono state sbloccate 10 mila assunzioni per il persone Ata.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Lavoro: aumentano l’occupazione ma l’80% è a termine, bene la somministrazione

Nel secondo trimestre di quest’anno il trend positivo dell’ occupazione prosegue con buoni ritmi. L’ occupazione è in netto aumento mentre la disoccupazione è in calo. Secondo i dati dell’

Le imprese italiane versano 101 miliardi l’anno al fisco

Le imprese italiane versano ogni anno al fisco circa 101 miliardi di euro: un carico di imposte, tasse, tributi e contributi previdenziali gigantesco e che è fra i più alti

IN USA SINDACATO FA ADEPTI SU FACEBOOK

Il sindacato americano sperimenta strade nuove per far valere i diritti dei lavoratori e punta con decisione sui social media. E’ quanto ha fatto la United Auto Workers (Uaw, sindacato

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento