PROF: PROTESTE CONTRO MOBILITÀ

image_pdfimage_print

scuoleContinuano le proteste dei prof contro i trasferimenti di sede previsti dal piano di mobilità straordinario. E per ribadirlo stamattina sono scesi in piazza, tra gli altri, docenti di Potenza e Palermo. Il piano riguarda in particolar modo insegnanti del Sud che a settembre saranno costretti a fare le valige per raggiungere una cattedra al Nord. A Potenza un centinaio di docenti si è riunito davanti all’Ufficio scolastico regionale per denunciare un “esodo vergognoso” che sta “depauperando il Mezzogiorno”. A Palermo invece i manifestanti, riuniti in un sit in davanti alla Prefettura, chiedono al governo di aprire un tavolo interistituzionale per fermare l'”esodo” di docenti dalle scuole del Sud a quelle del Nord.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Legge di Bilancio al Senato, incentivi per l’occupazione e bonus per il Sud

La Legge di Bilancio fa il suo ingresso al Senato e si conferma quello che è stato deciso nella prima parte dell’iter parlamentare alla Camera. Il focus è tutto sulla

CALDERONE (CUP): "FARE SISTEMA TRA PROFESSIONISTI SULLA FORMAZIONE"

“Dobbiamo imparare a fare sistema, favorendo le sinergie nella formazione. Abbiamo la necessità di lavorare affinchè la formazione continua sia sempre più qualificata, e per puntare al reciproco riconoscimento dei

Pensioni, Governo: cambia il sistema per calcolare l’età

Cambia il modo di calcolare l’età per la pensione di vecchiaia. Subirà un allungamento, come oggi, in base alla speranza di vita, ma subirà anche una diminuzione nel caso di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento