MARCINELLE: MATTARELLA SU CONDIZIONI DI LAVORO

image_pdfimage_print

“Sessanta anni fa, l’8 agosto del 1956, lavoratori di dodici diverse nazionalità, tra cui 136 italiani, persero la vita nelle profondità della terra al Bois du Cazier. La tragedia costituì uno dei più sanguinosi incidenti sul lavoro della storia italiana ed europea. Una tragedia assurta a simbolo delle sofferenze, del coraggio e dell’abnegazione dei nostri concittadini che lottavano, attraverso il duro lavoro, per risollevare se stessi e le loro famiglie dalla devastazione del secondo conflitto mondiale. È mio auspicio che la memoria dei martiri del lavoro italiano all’estero possa costituire un esempio di impegno e di dedizione, ma anche un continuo sprone a migliorare le condizioni della sicurezza sul lavoro, ovunque nel mondo”. Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato in occasione del 60° anniversario della tragedia di Marcinelle.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Confindustria,Boccia: “serve un grande piano di inclusione peri i giovani”

Il Check-Up Mezzogiorno di metà anno presentato da Confindustria e Srm, Centro studi del Gruppo Intesa Sanpaolo, rileva che continua, trainata dalle imprese, la risalita del Mezzogiorno. Secondo il report

Dati Istat: bene il Pil, l’occupazione in aumento ma solo i contratti a termine

Nel secondo trimestre del 2017 l’economia italiana ha registrato una crescita del Pil pari allo 0,4% in termini congiunturali e all’1,5% su base annua. Nel complesso, l’economia dei paesi dell’area

COLDIRETTI SU DANNI AGRICOLTURA TERREMOTO

Ammontano a milioni di euro i danni per il settore agricolo provocati dal sisma di mercoledì notte in un’area in cui “è necessario far ripartire l’attività in un territorio a

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento