CONFERENZA STATO-REGIONI SU ‘FAMILY AUDIT’

family-auditIntrodurre un vero e proprio ‘marchio di qualità’ per le aziende che consentano ai dipendenti di trascorrere del tempo con le loro famiglie. È questo l’obiettivo dell’accordo siglato ieri in Conferenza Stato-Regioni, su impulso del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, con delega alla Famiglia, Enrico Costa, volto a divulgare su base nazionale il ‘Family Audit’, strumento di certificazione di qualità. Il marchio ‘Family Audit’ può essere acquisito dalle imprese, pubbliche o private, che desiderino riorganizzarsi in un’ottica di attenzione alle esigenze familiari dei propri dipendenti. Si ottiene al termine di un periodo di tre anni e mezzo.

PrintFriendlyPrintEmailWhatsAppOutlook.comGoogle GmailYahoo Mail
Pietro Riccio

A cura di : Pietro Riccio

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Potrebbero interessarti anche:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top

Resta aggiornato !
Iscriviti alla NEWSLETTER #jol

Il servizio è gratuito e prevede l’invio di:

Si prega di attendere ...

Terms (+)  |  Privacy (+) | Contatti (+)