LOTTA ALLA POVERTÀ: 1,2 MLD DI FINANZIAMENTI

image_pdfimage_print

inpsPronti i bandi per i finanziamenti per contrastare la povertà e dare sollievo alle fasce più indigenti della popolazione, per un ammontare totale di circa 1,2 mld di euro: quasi 500 mln a disposizione dei Comuni per rafforzare i servizi di presa in carico dei beneficiari del Sia, il sostegno per l’inclusione attiva, che si aggiungono ai 750 milioni da destinare alle famiglie più deboli. Una dotazione, quest’ultima, che permetterà di dare sostegno a circa 200mila famiglie, con 500mila minori, per un totale di quasi 1 milione di persone. La richiesta per beneficiare del Sia potrà essere presentata a partire dal 2 settembre, utilizzando l’apposito modulo, predisposto dall’Inps, pubblicato sul sito del ministero del Lavoro e sul sito dell’Inps, e che dovrà poi essere consegnato al Comune di residenza.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CENSIS: FUGA DI STUDENTI AL SUD

Grande esodo di giovani studenti, laureati e talenti del Sud che lasciano le proprie città di origine per fuggire all’estero e al Nord del Paese. Con i giovani che se

Firmato il contratto nazionale settore ortofrutticolo ed agrumario

A sei mesi dalla scadenza, finalmente è stato siglato il contratto nazionale per circa 60 mila addetti al settore ortofrutticolo ed agrumario, in prevalenza donne. Il rinnovo entrerà in vigore

SUD, CALO OCCUPATI

Nel 2014 al Sud è continuata la flessione degli occupati di un ulteriore -0,9%, e c’è stato il calo più marcato del prodotto interno lordo, del -1,1% a fronte di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento