TOSCANA: PIÙ ARMI CONTRO IL CAPORALATO

image_pdfimage_print

CaporalatoLe aziende agricole che non rispettano le regole sulla sicurezza non potranno accedere o mantenere i finanziamenti europei. Questo uno dei punti chiave del protocollo d’intesa promosso dalla Regione Toscana per contrastare sfruttamento e illegalità in agricoltura attraverso interventi di tutela e promozione dei diritti dei lavoratori, che sarà firmato prossimamente con Inps, ministero del Lavoro, Inail, Cgil, Cisl, Uil, Coldiretti, Confederazione italiana agricoltori, Confagricoltura e Alleanza delle cooperative toscane. Oltre a questo, sono previsti raccolta di dati, potenziamento e integrazione negli interventi di ispezione, prevenzione e controllo, elenchi ufficiali di fornitori e prestatori di opera, promozione e valorizzazione delle aziende virtuose.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

FERROVIE DELLO STATO: ASSUNZIONI A ROMA

Le Ferrovie dello Stato sono alle ricerca di nuovo personale da inserire nell’organico con contratti a tempo indeterminato nell’area Information & Communication Technology della sede di Roma. Le figure ricercate sono Esperti di prodotto

POLETTI, SGRAVI NEL 2016

L’obiettivo del governo è avere un contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti, che deve costare di meno dei contratti a termine e dei contratti precari e che rappresenti il

BANKITALIA: SU PIL 2016 E BREXIT

La Brexit può avere “un effetto non trascurabile ma limitato sul pil” italiano e le conseguenze “sono ancora ipotetiche”. E’ quanto afferma la Banca d’Italia nel bollettino economico secondo cui

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento