Salute e sicurezza sul lavoro: accordo Stato/Regioni sulla formazione degli RSPP

Salute e sicurezza sul lavoro: accordo Stato/Regioni sulla formazione degli RSPP
image_pdfimage_print

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Comunicato 22 luglio 2016, ha reso noto che il 7 luglio 2016, la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano hanno sancito il nuovo Accordo relativo all’individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione.

In particolare, in applicazione della normativa di riferimento, l’Accordo dispone che:  “La formazione dei lavoratori in caso di somministrazione di lavoro ai sensi dell’art. 35, comma 4 del d.lgs. 15  giugno 2015, n. 81 viene effettuata a carico del somministratore che informa i lavoratori sui rischi per la sicurezza e la salute connessi alle attività produttive e li forma e addestra all’uso delle attrezzature di lavoro necessarie allo svolgimento  dell’ attività lavorativa per la quale essi vengono assunti. Il contratto di somministrazione può prevedere che tale obbligo sia adempiuto dall’utilizzatore.

L’Accordo sostituirà il precedente, relativo al 26 gennaio 2006, poiché non rientra nel quadro normativo delineato dal Testo Unico di Sicurezza e dagli Accordi del 21 dicembre 2011, e nell’Accordo del’ 8 ottobre 2006 relativo all’emanazione delle linee guida interpretative dell’accordo sancito in Conferenza Stato-Regioni del 26 gennaio 2006.

È stata concordata, inoltre, la parziale modifica degli altri Accordi citati, al fine di rendere uniforme la disciplina dettata dagli stessi, realizzando così un sistema formativo lineare e completo.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

L. n. 161/2014, idonea documentazione in attesa del DVR , in caso di costituzione di nuova impresa e di rielaborazione della valutazione dei rischi

Disponibile, a cura di assolavoro.eu, una Nota esplicativa sulle novità introdotte dalla Legge europea 2013-bis limitatamente alle modifiche – che impattano (indirettamente) anche sul lavoro in somministrazione

Assolavoro: A novembre 394mila occupati in somministrazione

Secondo Assolavoro, l’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro, si è registrato un incremento degli occupati in somministrazione dell’11,2% sull’anno 2016 e dello 0,6% sul mese prima A novembre 2016 gli

Caporalato: via libera dal Senato al ddl

È stato approvato con 190 sì, nessun voto contrario, 32 astenuti, il disegno di legge (ddl n. 2217) contro il fenomeno del caporalato. Il provvedimento passa ora alla Camera. La relatrice,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento