Somministrazione di lavoro: opportunità e flessibilità

Somministrazione di lavoro: opportunità e flessibilità
image_pdfimage_print

Si è da poco tenuto a Roma un seminario tecnico dal titolo “Riforma della Pubblica Amministrazione e flessibilità nella gestione delle risorse umane: prospettive e opportunità per la somministrazione di lavoro”. Un appuntamento che ha posto l’attenzione sull’unica forma di flessibilità che, nel settore pubblico, garantisce strutturalmente formazione, assistenza e welfare integrativo, percorsi di ricollocazione e di prevenzione del precariato, adeguata formazione per la sicurezza sul lavoro, percorsi di selezione e un filtro nell’ottica di prevenzione della corruzione: la somministrazione di lavoro.

Al seminario, organizzato da Assolavoro – l’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro -, sono intervenuti tra gli altri l’avvocato Patrizio Caligiuri, Capo Segreteria Tecnica e Organizzativa del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, e la dottoressa Maria Barilà, Coordinatrice dell’Ufficio Organizzazione Reclutamento Contenzioso nelle Pubbliche Amministrazioni presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nel corso dell’incontro, introdotto da Francesco Verbaro, Professore presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, è emerso che la somministrazione di lavoro è la forma di flessibilità che tiene di più al riparo le Pubbliche Amministrazioni da possibili contenziosi poiché, analizzando i dati dell’Avvocatura generale dello Stato, su oltre 100 casi di contenzioso, solo 4 di questi riguardavano la somministrazione.

Non è mancato il dibattito sui decreti attuativi della legge delega 7 agosto 2015, n. 124 (“Riforma Madia”) che, nel disciplinare la riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche, intervengono anche sulle cosiddette forme di lavoro “flessibili”, nell’ottica di migliorare l’attuale disciplina normativa.

“L’auspicio – ha dichiarato Agostino Di Maio, Direttore di Assolavoro – è che da qui inizi un percorso di confronto e di maggiore avvicinamento tra due mondi, le Agenzie per il Lavoro e la Pubblica Amministrazione. La qualità e la molteplicità dei servizi offerti dalle Agenzie rappresentano già un valore aggiunto ampiamente riconosciuto per le aziende. Non è un caso che le migliori performance in termini di competitività, di crescita e di espansione anche sul piano internazionale avvengano tra le imprese che si affidano alle Agenzie. Ora, tenuto conto naturalmente delle specificità, c’è l’occasione di rendere i servizi integrati per il lavoro delle Agenzie un valore aggiunto ancora più rilevante per la Pubblica Amministrazione”.

Sull' autore

Potrebbe interessarti anche

Jobs Act : cosa cambia per davvero nella gestione del lavoro [presentazione]

ll disegno di legge sul lavoro detto “JOBS ACT” contiene 5 deleghe legislative, che intervengono su importanti e vasti ambiti del diritto del lavoro. Nella presentazione che segue analizziamo le principali

La Somministrazione di Lavoro con Monte Ore Garantito : un interessante nuovo strumento di flessibilità dalle Agenzie per il Lavoro

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per la categoria delle Agenzie per il Lavoro, sottoscritto il 27 febbraio scorso e in vigore dal 1 gennaio 2014, ha introdotto uno strumento

Cassazione, somministrazione irregolare, limiti al risarcimento del danno – Sentenza n. 18861del 08-09-2014

Per la terza volta in pochissimi giorni (si vedano ns. precedenti news del 25.08.2014 e dell’ 8.09.2014) la Cassazione, con Sentenza n. 18861 dell’ 8.09.2014, ha ancora una volta affermato il

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento