CONAPO SU RIFORMA LOTTA INCENDI

image_pdfimage_print

sciopero-vigili-fuoco“L’attuale sistema istituzionale di lotta agli incendi boschivi previsto dalla legge quadro in vigore è troppo farraginoso, foriero di incertezze sulla catena di comando, troppo costoso e disomogeneo da regione a regione in quanto non tutte le regioni si avvalgono del Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Serve una urgente riforma, anche costituzionale se del caso, che accentri nello Stato, attraverso i Vigili del Fuoco, tutte le competenze di lotta agli incendi, compresi quelli boschivi oggi demandati alle regioni. Da anni chiediamo una riforma, ma il premier Renzi e il governo sembrano sordi su questo. E intanto l’Italia brucia, con gravi danni ambientali e con enorme sperpero di denaro pubblico”. Lo ha dichiarato a Labitalia Antonio Brizzi, segretario generale del Conapo, sindacato autonomo vigili del fuoco.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

11 MILA DISOCCUPATI IN MENO

I disoccupati alla fine del mese scorso erano diminuiti di 11 mila unità, pari allo 0,4%. Il tasso di disoccupazione è calato lievemente a fine agosto, attestandosi all’11,9%. Lo comunica

RENZI SU EDUCAZIONE E ISTRUZIONE

“Io non so se, come hanno scritto, questo sia il miglior discorso di un neolaureato di tutti i tempi. Ma le parole di Donovan Livingston, studente di Harvard, su quanto

GARANZIA GIOVANI, CHANCE PER 228 MILA

Continua la crescita del numero di coloro ai quali è stata offerta un’opportunità tra quelle previste da Garanzia Giovani. Al 19 novembre 2015 i presi in caricoerano 537.671, e, tra

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento