ISTAT: DATI MAGGIO COMMERCIO

image_pdfimage_print

ISTATLe vendite al dettaglio a maggio 2016 aumentano dello 0,3% in valore rispetto ad aprile ma diminuiscono dell’1,3% rispetto al 2015. Lo rileva l’Istat nelle statistiche flash. Rispetto allo scorso anno il calo maggiore colpisce i prodotti alimentari (-1,8%) ma sono in contrazione tutti i gruppi di prodotti tranne quelli farmaceutici (+2%) e gli altri prodotti (di gioiellerie, orologerie, +0,2%). Le flessioni più marcate riguardano calzature, articoli in cuoio e da viaggio (-3,2%) e giochi, sport e campeggio.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

GIOVANI SUL LAVORO

Il lavoro per i giovani è finalizzato principalmente al sostentamento economico. Lo sostiene una ricerca dell’Isfol secondo la quale i giovani guardano alla retribuzione più che alla coerenza con il

BANCA UNIPOL ASSUME

Unipol è alla ricerca personale anche alla prima esperienza lavorativa da inserire nel ramo assicurazioni e in quello bancario. Le offerte di lavoro sono rivolte a profili senior, candidati senza esperienza

SALGONO STIPENDI PRIVATI

Le retribuzioni contrattuali orarie aumentano dello 0,1% a ottobre rispetto al mese precedente e dell’1,2% nei confronti di ottobre 2014. L’Istat spiega come la crescita tendenziale sia dell’1,7% per i

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento