COLDIRETTI, DOPO EXPO +12% GIOVANI AL LAVORO IN AGRICOLTURA

image_pdfimage_print

coldirettiNel 2016 sono aumentati del 12% i ragazzi italiani under 35 anni che hanno scelto di lavorare in agricoltura: una nuova generazione di contadini, allevatori, pescatori e pastori che costituiscono uno dei principali vettori di crescita del settore agroalimentare italiano grazie a una capillare e rapida acquisizione di processi innovativi che spingono l’occupazione. E’ quanto emerge dalla prima analisi ‘Lavoro giovanile in agricoltura dopo Expo’, relativa al primo trimestre del 2016, divulgata dalla Coldiretti in occasione di ‘Agrogeneration’.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Nuove risorse per 1,3 miliardi per ” Garanzia Giovani “

A pochi giorni dall’uscita dei dati sui Neet, giovani che non lavorano e che neanche studiano, che sono piuttosto sconfortanti si vuol rilanciare la spinta occupazionale giovanile con nuovi fondi

Lavoro e pensioni: nuovo incontro governo-sigle sindacali

L’ennesimo confronto tra il governo e i sindacati, dopo l’incontro nel pomeriggio di ieri, è rimandato ai primi di ottobre. L’assenza di un quadro completo e sicuro sulle risorse da

INPS: IN CALO NASPI E CIG

Ad agosto erano state presentate 90.294 domande di NASpI. Nello stesso mese sono state presentate 161 richieste tra disoccupazione ordinaria e speciale edile e 3.005 domande di mobilità. Complessivamente c’è

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento