Reintegrazione con cambio di sede: nuova sentenza della Cassazione

La nuova sentenza n. 14375/2016 della Corte di Cassazione ha affermato che è illegittimo il licenziamento di un lavoratore susseguente ad una reintegra, a seguito di precedente licenziamento, avvenuta in una sede diversa dalla precedente. Ciò avviene se il datore di lavoro non ha motivato la nuova assegnazione sulla base delle esigenze tecniche, produttive ed organizzative postulate dall’art. 2103 c.c.

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 315 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Agenzia Entrate: la notifica degli atti con posta elettronica certificata

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento n. 44027 del 3 marzo 2017,  con la quale viene approvato il modello, e le relative istruzioni, per comunicare i dati relativi all’indirizzo di posta elettronica certificata per

Indennità risarcitoria per il licenziamento dopo la sentenza n. 194 / 2018

Con Ordinanza del 21 novembre 2018, il Tribunale di Genova, applicando i principi fissati dalla Corte Costituzionale nella sentenza n. 194 / 2018 alla indennità risarcitoria per un licenziamento illegittimo

Governo: pubblicato il Decreto Legge con le misure urgenti in materia finanziaria

Il Consiglio dei ministri ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 242 del 16 ottobre 2017, il Decreto Legge 16 ottobre 2017, n. 148, con le disposizioni urgenti in materia finanziaria

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento