CHIROPRATICI, NO A DECLASSAMENTO CATEGORIA PROFESSIONALE

image_pdfimage_print

williams“Diciamo no al declassamento della chiropratica a professione tecnica”. Così a Labitalia John Williams, presidente dell’Associazione italiana chiropratici, in occasione dell’incontro organizzato oggi a Montecitorio in cui è stata ribadita la richiesta della categoria. “Gli standard internazionali -spiega- prevedono dai 5 agli 8 anni di formazione universitaria, mentre gli emendamenti del Senato hanno diminuito i corsi a 3 anni, ovvero a una laurea breve”.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Confindustria,Boccia: “serve un grande piano di inclusione peri i giovani”

Il Check-Up Mezzogiorno di metà anno presentato da Confindustria e Srm, Centro studi del Gruppo Intesa Sanpaolo, rileva che continua, trainata dalle imprese, la risalita del Mezzogiorno. Secondo il report

CRESCERE IN DIGITALE

Il progetto, “Crescere in digitale”, realizzato dal ministero del Lavoro, Google e Unioncamere, per diffondere le competenze digitali tra i giovani, e nel contempo avvicinare al web le imprese italiane,

MARS: AMBIENTE LAVORO UNICO

Dagli uffici open space in cui gli associati lavorano fianco a fianco, senza distinzioni di carica o gerarchia, fino alla possibilità di portare gli animali al lavoro e l’opportunità di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento