CONFIMPRENDITORI SU PIL PRO CAPITE

image_pdfimage_print

confimprenditoriL’Italia ha un Pil pro capite inferiore sia a quello dell’area euro che a quello delle media dei paesi dell’Unione europea. Con 25.500 euro a cittadino residente, infatti, il nostro Pil è superiore a quello della Spagna (23.100 euro) ma inferiore a quello di tutte le grandi economie: Regno Unito (30.900), Francia (31.500) e Germania (34.100). E’ quanto emerge dall’analisi del Centro studi ImpresaLavoro realizzato per la Confimprenditori. Analizzando i dati concatenati con valore di riferimento il 2010, ci si accorge di come il dato risenta molto di quanto accaduto durante la grande crisi che ha colpito il continente europeo nel 2008 e della crisi finanziaria del 2011. Nel 2007, infatti, il nostro prodotto interno lordo pro-capite era di poco inferiore a quello dell’area euro e superiore a quello dell’Unione a 28.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

PIAZZA ITALIA ASSUME

Piazza Italia, azienda italiana specializzata nella produzione tessile e vendita di calzature, abbigliamento e accessori per uomini, donne e bambini, è alla ricerca di Addetti alle Vendite (Commessi e Commesse),

POLO EX MONTEFIBRE, 500 LICENZIATI

Numerosi lavoratori delle aziende dell’area dell’ex Montefibre di Acerra, nel napoletano, hanno bloccando l’asse mediano e l’ingresso alle autostrade per protestare contro i paventati licenziamenti. I lavoratori, in cassa integrazione

CCNL Legno Arredo: c'è il rinnovo

È stato firmato il rinnovo del contratto nazionale di lavoro del settore Legno Arredo. Il rinnovo del contratto nazionale di lavoro del Legno-Arredo interessa circa 400 mila addetti ed è

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento