PERITI INDUSTRIALI, NUOVI STRUMENTI PER TECNICI EUROPEI

image_pdfimage_print

periti-industrialiEuroprogettazione per l’accesso ai fondi europei, Erasmus per i professionisti e poi attività formative e tirocini professionali in terra spagnola e non solo. Dal Consiglio nazionale dei periti industriali e dei periti industriali laureati arriva un nuovo pacchetto di iniziative finalizzate a disegnare il profilo del tecnico di primo livello di stampo europeo. Una batteria di strumenti per gli iscritti, e gli aspiranti alla professione, presentata in un evento articolato in modalità ‘web seminar’ così da consentire a tutti gli iscritti di seguire l’evento anche a distanza. All’incontro, accanto ai presidenti dei due consigli nazionali, rispettivamente Giampiero Giovannetti (Cnpi) e D. José Antonio Galdón Ruiz (Cogiti), hanno partecipato Maurizio Sanson,e presidente Eureta, Esther Souto, prorettore universidad nacional de educacion a distancia, Carlo Pilia, professore università di Cagliari, Cinzia Leone project manager, università di Genova e Luigi Franceschi esperto di sistemi di finanziamento per le reti di imprese.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

1 MAGGIO COL PAPA

Festeggiare il primo maggio 2016 a Roma insieme a Papa Francesco. Se ne discute negli ambienti sindacali. Sarebbe così il Giubileo della Misericordia e anche del Lavoro. E spunta una proposta

COSTO DEL LAVORO IN EUROZONA IN RIALZO

Cresce dell’1,3% il costo del lavoro nell’Eurozona nel quarto trimestre del 2015. Lo indicano i dati diffusi da Eurostat. Nel terzo trimestre il costo del lavoro era cresciuto dell’1,1%, mentre

IN VISTA ESUBERI BANCARI

Per l’occupazione nel comparto bancario non è prevedibile un trend di crescita, anche perché è legittimo aspetttarsi esuberi dalle fusioni cui si va incontro.Secondo l’Abi, vi sono alcune questioni aperte,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento