SIGLATA IPOTESI ACCORDO CCNL TERZIARIO CON ADERENTI A CONFESERCENTI

CCNLE’ stata siglata l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale del terziario con le aziende aderenti a Confesercenti. “Un risultato importante -afferma la Filcams Cgil- finalmente viene colmato un vuoto normativo atteso da oltre due anni, e restituisce ai lavoratori il giusto riconoscimento salariale”. Mercato del Lavoro, classificazione del personale, orari, sono tra gli altri elementi dell’intesa, i cui aumenti economici decorreranno da luglio 2016 con una tranche di 45 euro al IV livello e con un aumento economico complessivo di 85,00 euro al IV livello da riparametrare per gli altri livelli. Il contratto vede la scadenza al 31 dicembre 2017. A questo si aggiunge un importo una tantum di 290 euro a copertura del 2015 e un protocollo sulle aperture domenicali e festive nel settore commercio dove le parti si impegnano, entro il 31 dicembre 2016, a verificare, al secondo livello di contrattazione, le condizioni per la chiusura per almeno 12 giornate domenicali o festive all’anno, delle attività commerciali.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

UNICREDIT: 61 POSTI DI LAVORO

Il Gruppo Unicredit è uno dei maggiori gruppi di credito presenti sul territorio nazionale e vanta sedi in altri paesi europei ed una rete di 8.600 sportelli bancari. Unicredit cerca

DISOCCUPAZIONE GIOVANI AL 40,5%

La disoccupazione giovanile scende al 40,5% a settembre. Lo rileva l’Istat. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni risulta in calo rispetto ad agosto, ma i giovani inattivi sono 22 mila

CASSAZIONE SU ART. 18

“Il licenziamento del personale del pubblico impiego non è disciplinato dalla ‘legge Fornero’, bensì dall’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori”. Lo afferma la Corte di Cassazione in una nota nella

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento