PA: CGIL, FIRMATA INTESA SU COMPARTI

CCNLFirmata l’intesa tra Aran e sindacati sulla riduzione dei comparti della Pa. “Oggi – sottolinea in una nota il segretario confederale della Cgil, Serena Sorrentino – abbiamo ratificato quanto sottoscritto il 5 aprile scorso. Un atto formale su un accordo raggiunto diversi mesi fa”. Da allora, aggiunge la dirigente sindacale, “nonostante reiterate dichiarazioni della ministra Madia, così come dello stesso Premier Renzi, non c’è ancora traccia di convocazione per l’avvio della trattativa per i rinnovi dei contratti pubblici. Siamo a un anno esatto dalla sentenza della Corte sull’illegittimità del blocco dei contratti nella Pa e a oltre cento giorni dall’accordo sulla riduzione dei comparti. Non aspetteremo oltre: senza una convocazione, senza l’avvio subito del confronto per i rinnovi, intensificheremo la mobilitazione per ‘Contratto Subito'”, conclude Sorrentino.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

SAMARCANDA SELEZIONA GIOVANI PER PERIODO ESTIVO

Samarcanda, nota società specializzata nella formazione nel settore dell’animazione e dell’intrattenimento, è alla ricerca di personale per la prossima estate. L’annuncio di lavoro di Samarcanda è rivolto a giovani tra i

CONCESSIONARIE AUTOSTRADALI: ACCORDO MIT-SINDACATI

“Si apre qualche spiraglio nel difficile confronto sulle aziende di manutenzione e progettazione delle concessionarie autostradali, gravemente penalizzate dal Codice appalti approvato dal Consiglio dei ministri”. E’ quanto si legge

2 GIORNI CIG A POMIGLIANO

I lavoratori dello stabilimento Fca di Pomigliano d’Arco saranno in cassa integrazione dal 26 al 31 ottobre per un’ulteriore contrazione di domanda, che riguarda al 70% il  mercato della Panda,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento