NUOVO CCNL ADDETTI IGIENE AMBIENTALE

image_pdfimage_print

CCNLSiglata nella notte l’intesa per il rinnovo del contratto collettivo nazionale dei lavoratori delle aziende pubbliche dell’igiene ambientale aderenti a Utilitalia. Ne danno notizia Fp Cgil, Fit-Cisl, UilTrasporti e Fiadel, aggiungendo che lo sciopero previsto per il 13 e 14 luglio è revocato; resta invece confermata l’astensione dal lavoro nelle stesse date per i lavoratori delle aziende private aderenti a Fise-Assoambiente. Il contratto, che decorre dal 1 luglio 2016 e scade il 30 giugno 2019, riguarda circa 50 mila lavoratori addetti al settore e attendeva di essere rinnovato da 30 mesi. L’accordo prevede aumenti medi mensili a regime di 120 euro e una tantum di 200 euro in due parti.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Istat: economia in crescita nei prossimi mesi

“L’indicatore anticipatore dell’attività economica registra una ripresa, delineando una prospettiva positiva del ritmo di crescita dell’economia nei prossimi mesi”. È quanto si legge nella nota mensile sull’economia dell’Istat, che sottolinea

SALARI LEGATI AI PROFITTI

Per avere una maggiore retribuzione, il 60% dei lavoratori metalmeccanici sarebbe disposto a legare una parte della propria retribuzione ai risultati dell’impresa e il 70% vorrebbe che il contratto avesse

LAVORI RICHIESTI

Export area manager, responsabile di produzione, retail area manager, controller e social media manager sono i professionisti con le maggiori prospettive occupazionali per i prossimi mesi. La riattivazione di filiere,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento