BANKITALIA: DATI 2015 CRESCITA

image_pdfimage_print

bankitaliaNel 2015 la crescita del pil (0,8% in Italia) è stata più intensa nel Nord Ovest e nel Mezzogiorno (1,0%). Nel Nord Est la crescita del pil è stata in linea con la media nazionale mentre al Centro è stata più modesta (0,2%). Alla crescita del Mezzogiorno, dopo sette anni consecutivi di calo, hanno contribuito la ripresa dei consumi delle famiglie e quella degli investimenti privati e pubblici. Lo rende noto Banca d’Italia che oggi pubblica il volume ‘Economie regionali. L’economia delle regioni italiane nel 2015’.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

MORANDO SU CALO DEBITO

“Abbiamo un impegno ad arrestare la crescita del debito e progressivamente a ridurlo e per questo stiamo mantenendo l’avanzo primario elevato. Stiamo facendo il possibile, ma in nome dell’obiettivo del

CHANCE PER INGEGNERI

Un’interessante opportunità per laureandi e neolaureati in Ingegneria Informatica, Ingegneria dell’Informazione, Ingegneria Gestionale, Matematica e Fisica. Domani,a Lecce, nell’Università del Salento, si svolge un career day con un’azienda che opera

300 MILIONI PER CONTRATTI PUBBLICI

Nella legge di Stabilità, per il rinnovo dei contratti pubblici, bloccati da anni, ci sono 300 milioni, annunzia il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Ma già i sindacati sono sul

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento