CARCASSI (FONDIMPRESA) SU FONDI INTERPROFESSIONALI

image_pdfimage_print

fondimpresa“I fondi interprofessionali virtuosi possono dare un contributo importante alle politiche attive del lavoro ma è essenziale non sottrarre risorse e non burocratizzare gli strumenti efficaci”. A dirlo oggi il vicepresidente di Fondimpresa, Paolo Carcassi, intervenendo al convegno Foncoop. “Il più importante Fondo italiano -ha ricordato- 194.000 imprese aderenti con 4,8 milioni di lavoratori, 2,3 miliardi di euro già erogati per la formazione d’impresa, è pronto a mettere in gioco il proprio consolidato know how sulla formazione finalizzata all’occupabilità”. “Già in passato -ha affermato- Fondimpresa, d’intesa con il Ministero, è stato capace di avviare percorsi di riconversione per lavoratori in mobilità basati sul dialogo sociale nel territorio, con risultati che dovrebbero essere presi, oggi, a modello se si ha l’obiettivo di far crescere il lavoro”.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

KPMG: 1000 ASSUNZIONI IN TUTTA ITALIA

Il network Kpmg, attivo nella revisione e organizzazione contabile e nei servizi fiscali, legali e amministrativi, con sede centrale ad Amstelveen (Olanda), uffici in 155 Paesi e oltre 174 mila

SACCONI SU FESTIVAL DEL LAVORO

“Il Festival del lavoro si è ormai consolidato come un appuntamento indispensabile per quella periodica riflessione sul lavoro che cambia che è imposta dalla quarta rivoluzione industriale”. Così il presidente

Secondo il Cnel l’Italia è in ritardo sulle Politiche attive del lavoro

In questi giorni il governo è alle prese con la messa a punto del Reddito di Cittadinanza, nel frattempo un documento del Cnel ci mostra un’istantanea dello stato del sostegno

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento