fbpx

UNIONCAMERE: DATI AZIENDE ROSA

unioncamereLa crisi non ha fermato le donne. Tra il 2010 e il 2015, le imprese femminili in più sono 35mila. Il loro aumento rappresenta il 65% dell’incremento complessivo dell’intero tessuto imprenditoriale italiano (+53mila imprese) nello stesso periodo. Più dinamiche quindi (+3,1% il tasso di crescita nel periodo a fronte del +0,5% degli imprenditori uomini), ma anche sempre più digitali e innovative, più giovani, più multiculturali. A questo treno in corsa, che oggi conta 1 milione e 312mila imprese femminili, pari al 21,7% del totale e che danno lavoro a quasi 3 milioni di persone, è dedicato il Rapporto ImpresaInGenere, realizzato da Unioncamere nel quadro della collaborazione con Ministero Sviluppo Economico, Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento Pari Opportunità. Il Rapporto è stato illustrato oggi in occasione dell’incontro promosso da Confesercenti sull’imprenditoria femminile.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CONFSAL SALFI SU RISULTATI FISCO

“I risultati conseguiti, anche quest’anno, ancorché altamente apprezzabili, sono soltanto uno degli ‘indizi sintomatici’ dello stato di salute del sistema agenziale, perché noi lavoratori dell’Agenzia delle Entrate, da sempre, sappiamo

POI ENERGIA: REALIZZATI 2.553 PROGETTI

Sono ben 2.553 i progetti, presentati da enti, amministrazioni pubbliche locali e centrali e imprese, realizzati grazie agli investimenti finanziati dal ‘Poi Energia’ (Programma operativo interregionale Energie rinnovabili e Risparmio

Emiliano (Pres. Regione Puglia) oggi a Roma per firma protocollo contrasto caporalato

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sottoscriverà oggi il protocollo per il contrasto del caporalato e dello sfruttamento lavorativo in agricoltura. Il protocollo sarà sottoscritto dai ministri dell’Interno –

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento