fbpx

CONFSAL UNSA SU CONTRATTI PA

battaglia_confsalunsa“Non siamo più disposti ad accettare che valori quali ‘democrazia’, ‘rispetto del dialogo sociale’, ‘rispetto dei lavoratori’ siano considerati un optional da questo governo”. Lo dichiara Massimo Battaglia, segretario generale della Federazione Confsal Unsa. “Il governo intenderebbe escludere una parte di dipendenti pubblici dagli aumenti contrattuali che sono attesi dopo 7 anni di blocco degli stipendi. È un ennesimo atto di arroganza da parte di chi sta guidando questo paese, perché con una sola idea raggiunge mille risultati sbagliati: apre una guerra tra poveri, cioè tra chi otterrebbe qualche euro in più e chi niente; negherebbe al dialogo sociale la dignità di decidere nel corso delle trattative come distribuire le risorse; manca di rispetto a tutti i lavoratori pubblici, che vengono considerati lavoratori di serie B”, afferma Battaglia.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

LOTTA ALLA POVERTÀ: 1,2 MLD DI FINANZIAMENTI

Pronti i bandi per i finanziamenti per contrastare la povertà e dare sollievo alle fasce più indigenti della popolazione, per un ammontare totale di circa 1,2 mld di euro: quasi

GARANZIA GIOVANI: BONUS OCCUPAZIONALE RADDOPPIATO PER CHI ASSUME

Il bonus occupazionale di ‘Garanzia Giovani’ raddoppia il suo importo. Da domani verrà infatti riconosciuto un super bonus occupazionale – da un minimo di 3mila ad un massimo di 12mila

BOOM DI BANCARELLE IN ITALIA, DAL 2008 A OGGI CE NE SONO 30MILA IN PIÙ

(Adnkronos) In Italia dall’inizio della crisi a oggi ci sono 30mila bancarelle in più. Un vero boom del commercio ambulante, rilevato dalla Coldiretti, favorito soprattutto dalla diffusione del cibo di

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento