MINISTERO DEL LAVORO: DATI 2015

image_pdfimage_print

modelli-e-regoleNel 2015 sono stati attivati 420 mila nuovi contratti di lavoro. E’ questo il saldo positivo tra i 10,4 milioni di contratti di lavoro attivati e le 9,98 milioni di cessazioni registrate lo scorso anno. A fotografare l’andamento dell’occupazione il Rapporto annuale sulle comunicazioni obbligatorie 2016 del ministero del Lavoro. Il numero delle trasformazioni di contratti da rapporti di lavoro a tempo determinato in rapporti a tempo indeterminato, che aveva subito un calo sia nel 2013 che nel 2014, fa registrare un deciso aumento nel 2015: si passa da 273 mila del 2014 a 489 mila del 2015, con una variazione percentuale su base annua del 79,5%.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

INPS SU TUTELA DISABILI

“Abbiamo bisogno di un riordino complessivo normativo a tutela dei soggetti non autosufficienti, a partire proprio dalla definizione di non autosufficienti che, in Italia, non c’è”. A dirlo Maria Grazia

Terzo settore: tre decreti per rinnovare

Nuove importanti novità per il lavoro nel Terzo Settore. Il Governo ha infatti approvato tre decreti per il complessivo riassetto del terzo settore. Il decreto sul 5X1000, il decreto sull’impresa

300 MILIONI PER CONTRATTI PUBBLICI

Nella legge di Stabilità, per il rinnovo dei contratti pubblici, bloccati da anni, ci sono 300 milioni, annunzia il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Ma già i sindacati sono sul

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento