REBOANI SU BOTTEGHE MESTIERE

image_pdfimage_print

Italia_Lavoro“Il successo di questa edizione di ‘Botteghe di mestiere’ è molto significativo: abbiamo avuto 911 richieste di botteghe, ne abbiamo selezionate 300. Ora siamo nella fase di ampliare il finanziamento, che in questo momento è possibile per 94 botteghe”. Così Paolo Reboani, presidente e amministratore delegato di Italia Lavoro, parla con Labitalia del progetto che consente ai giovani di imparare un mestiere e specializzarsi nei principali comparti del made in Italy, attraverso percorsi di tirocinio di inserimento/reinserimento. “Ora – annuncia – si aprono le adesioni per i ragazzi che vorranno candidarsi per questa edizione. Le 311 botteghe esprimono quasi 2.000 imprese e possono generare fino a 3.300 tirocini”.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

[Round 2] WorldSBK 2016: Chang International Circuit, Buriram – Tailandia 13.03.2016

Il Chang International Circuit si trova a nord-est della metropoli tailandese di Bangkok, e rispetto al layout particolare di Phillip Island, su questa pista si ritrovano caratteristiche più comuni presenti

ASSUNZIONI DISABILI

La Cgil critica la norma del Job Act  che “concede carta bianca ai datori di lavoro, permettendogli di scegliere a proprio insindacabile giudizio la persona con disabilità da assumere”. La

CONFSAL SALFI SU CONVENZIONI AGENZIE FISCALI

“Il divario fra contribuenti e Agenzie fiscali, profondo e pregno di rabbia e disistima per una pressione fiscale abnorme e per una normativa fiscale vessatoria, non può essere eliminato con

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento