Ho un contratto aziendale, posso applicare la detassazione ai premi di risultato?

Ho un contratto aziendale, posso applicare la detassazione ai premi di risultato?
image_pdfimage_print

Non è così pacifica la risposta. Innanzitutto è necessario che l’accordo aziendale sia conforme ai parametri previsti dal Decreto Interministeriale del 25 marzo 2016​. Deve inoltre, qualora abbia verificato i requisiti, depositare entro il 15 giugno il contratto tramite la procedura telematica prevista sulla piattaforma www.cliclavoro.gov.it. Infine, si ricordi che l’eventuale applicazione della detassazione sul welfare aziendale, potrà avvenire esclusivamente se previsto dall’accordo stesso.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 496 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

È possibile licenziare un lavoratore che ha raggiunto l’ età pensionabile, prima del compimento dei 70 anni?

Sì, il licenziamento c.d. “ad nutum” è possibile, in quanto la Corte di Cassazione con sentenza n. 17589/2015, ha affermato che non sussiste un diritto del lavoratore alla prosecuzione del rapporto

Se ad un dipendente iscritto nelle liste di mobilità con regolare assegno viene attivato uno stage di inserimento, può continuare a percepirlo, restando iscritto?

Nessun problema ad instaurare un rapporto di tirocinio di inserimento, in quanto non essendo un rapporto di lavoro non viene considerata l’indennità di partecipazione ai fini dell’assegno mobilità.

Come avviene il calcolo delle 400 giornate nel Contratto intermittente?

La circolare del Ministero del Lavoro n. 35/2013 evidenzia che “il ricorso a prestazioni di lavoro intermittente è ammesso, per ciascun lavoratore con il medesimo datore di lavoro, per un

2 Commenti

  1. Maria Rosaria Carpentieri
    giugno 06, 11:13 Reply

    Complimenti all’Esperto guslavorista Roberto Camera per le chiare ed esaustive risposte ai quesiti e per le interessanti pubblicazioni.
    Un cordiale saluto.
    M.R. Carpentieri – Consulente del Lavoro- Milano

    • Roberto
      giugno 07, 15:12 Reply

      La ringrazio per i complimenti ricevuti. Cerco di fornire delle risposte chiare e pratiche per chi opera nel mondo del lavoro. Mondo che, negli ultimi anni, è stato “invaso” da novità non sempre pacifiche nella loro applicazione.

Lascia un commento