Min. Economia e Finanze: IMU – esenzione agricoltura estesa ai familiari coadiuvanti

mefIl Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia ha pubblicato, in data 23 maggio 2016, lanota n. 20535/2016, con la quale fornisce i chiarimenti in merito all’esenzione IMU per i terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti (CD) e dagli imprenditori agricoli professionali (IAP) iscritti alla previdenza agricola.

In particolare, per quanto riguarda il familiare coadiuvante, la nota ministeriale chiarisce che:

  • il requisito oggettivo è soddisfatto se il coadiuvante risulta proprietario/comproprietario dei terreni agricoli coltivati dall’impresa agricola di cui è titolare un componente del nucleo familiare.
  • il requisito soggettivo è soddisfatto se il coadiuvante risulta iscritto negli elenchi previdenziali appositi come coltivatore diretto nel nucleo familiare del titolare dell’azienda.

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Riforma ISPRA: arriva il nuovo Sistema nazionale a rete per la protezione dell'ambiente

È stato istituito, grazie alla legge n. 132 del 2016, pubblicata da pochi giorni in Gazzetta Ufficiale, il Sistema nazionale a rete per la protezione dell’ambiente, di cui fanno parte

Ministero del Lavoro: nota trimestrale congiunta sulle tendenze dell’occupazione

È stata pubblicata, in data 19 giugno 2018, la Nota trimestrale congiunta sulle tendenze dell’occupazione relativa al I trimestre 2018, redatta da Anpal, Istat, Ministero del Lavoro, Inps e Inail. Anche in questa

INL : Prestazioni occasionali, quantificazione delle sanzioni

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha emanato la nota n. 7427 del 21 agosto 2017, con la quale fornisce alcuni chiarimenti, al proprio personale ispettivo, in merito alla disciplina sanzionatoria

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento