fbpx

CGIL: DAL 27 AL 29 LE GIORNATE DEL LAVORO A LECCE

cgil“Del lavoro si parla poco e si parla male”. E proprio per questo il tema del lavoro e dei diritti “sarà il tema centrale delle Giornate del Lavoro che si svolgeranno dal 27 al 29 maggio a Lecce”. Ad affermarlo è il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, presentando a Corso Italia, l’iniziativa che sarà l’occasione anche per ricordare il ventennale della scomparsa di Luciano Lama, che è stato leader della Confederazione dal 1970 al 1986. La scelta di organizzare quest’anno Le Giornate del Lavoro nel Mezzogiorno, spiega ancora Camusso, “è perché ci pare evidente che le disuguaglianze in questo Paese crescono e che il lavoro è il tema fondamentale nel Sud”. Lo slogan di queste giornate ‘sfidaXiDiritti’, sottolinea ancora il leader della Cgil, “riprende quello che caratterizza la nostra campagna la ‘Carta dei diritti universali del lavoro'”.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1144 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Nota di Aggiornamento del Def: previsto un rialzo dell’ 1,5% del Pil

Il consiglio dei ministri ha approvato la nota di aggiornamento del Documento di Economia e Finanza, il cosiddetto Def. Gli aggiustamenti più evidenti sono: una crescita maggiore di quella preventivata

CONFSAL SALFI: NUOVA FORMA SCHIAVISMO NELLA PA

“La nuova forma di schiavismo, nell’impiego pubblico, si caratterizza per quattro elementi fondanti: il riconoscimento sociale, il mansionismo, la durata del rapporto ed i mezzi di pressione”. A dirlo Sebastiano

Forte aumento delle assunzioni ma 8 su 10 sono precari

Dall’inizio dell’anno è stato registrato, nel settore privato, un saldo, tra assunzioni e cessazioni, pari a +729.000, valore ben superiore a quello del corrispondente periodo sia del 2016 (+554.000) che

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.