ISFOL, OGNI ANNO 4,6 MILIONI DI UTENTI DI SERVIZI ALL'IMPIEGO

image_pdfimage_print

isfolAl sistema dei servizi sia pubblici sia privati per il lavoro si rivolgono ogni anno 4,6 milioni di persone: più della metà (54%), cioè 2,5 mln di utenti, si rivolge esclusivamente ai centri pubblici per l’impiego (Cpi). Circa un utente su cinque (21% pari a 1 milione di persone) solo alle agenzie per il lavoro (Apl). Quasi il 25% (1,1 milioni, pari a un utente su quattro) a entrambi gli operatori. E’ quanto emerge da un’anticipazione dei dati Isfol-plus 2014 che verranno diffusi prossimamente e che analizza i comportamenti e la soddisfazione degli utenti nei confronti dei servizi al lavoro. Dopo il Rapporto annuale di monitoraggio sui Servizi per il lavoro 2015, è la seconda delle tre uscite che l’Istituto ha programmato in tema di servizi per l’impiego.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

PALMERI, LOTTA AL LAVORO NERO

“Garanzia Giovani è anche uno strumento di contrasto al lavoro nero”. Sonia Palmeri, assessore al Lavoro della  Campania, spiega che qualsiasi ragazzo che decide di iscriversi al programma europeo porta

GIUNTI EDITORE ASSUME

Giunti Editore, storica casa fiorentina che opera nel settore dell’editoria libraria, cartacea e digitale, sia nella filiera produttiva, dall’edizione e stampa fino alla commercializzazione necessita di ampliare il proprio organico

RENZI SU RIPRESA

Anche se “questo segno + è ancora timido rispetto a quello che vogliamo” oggi l’Italia “vede tutti i segnali utili a fare il grande salto”. Lo ha detto il premier

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento