INPS: messaggio 4843/2014 – recupero delle quote di TFR dal Fondo di Tesoreria

image_pdfimage_print

L’INPS, con il messaggio n. 4843 del 21 maggio 2014, fornisce le istruzioni operative per la compensazione delle quote TFR Fondo di Tesoreria anticipate dal datore di lavoro, da ritenersi valide per il solo settore agricolo in considerazione del peculiare regime di “tariffazione”.

L’Istituto afferma che in tal caso l’eccedenza sarà evidenziata nell’estratto conto dell’azienda che potrà successivamente, previa presentazione di domanda telematica, richiedere la compensazione con i contributi dovuti sulla base delle tariffazioni di competenza successiva a quella di liquidazione del TFR, sino a definitivo saldo. Contestualmente andrà trasmessa copia, in formato PDF, della quietanza del TFR corrisposto al lavoratore.

pdf-icon  il messaggio n. 4843/2014

————————————————————————————————————————————————————–

Articoli in evidenza:

Sull' autore

in collaborazione con dottrinalavoro.it
in collaborazione con dottrinalavoro.it 265 posts

www.dottrinalavoro.it è un sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro diretto dal dott. Eufranio Massi e curato dal dott. Roberto Camera.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ammortizzatori in deroga – i criteri per la concessione delle prestazioni (Min. Lavoro)

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la circolare n. 19 del 11 settembre 2014,  in applicazione delle disposizioni contenute nel Decreto Interministeriale n. 83473 del 1° agosto 2014 che definisce

Ispettori del lavoro: cosa cambia nelle verifiche sugli istituti di patronato [Consiglio di Stato]

Con sentenza n. 2798, depositata il 23 giugno 2016, il Consiglio di Stato, decidendo su un ricorso presentato dall’INCA CGIL e da ITAL  UIL relativamente al divieto di accesso alle banche previdenziali

Orario e fisso mensile, parametri per la subordinazione [ cassazione]

Con la sentenza n. 618 del 15 gennaio 2015, la Corte di Cassazione ha confermato che il rispetto dell’orario e il compenso fisso mensile sono parametri fondamentali al fine del riconoscimento della natura subordinata del rapporto; ciò indipendentemente dalla

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento