CONFIMPRENDITORI, PRESTITI ALLE IMPRESE IN CALO DELL’1,4%

image_pdfimage_print

confimprenditoriContinuano ad essere difficili le condizioni dell’accesso al credito delle imprese in Italia. E purtroppo il nostro paese sembra essere in controtendenza rispetto al resto dell’area euro. La fotografia emerge da un’analisi del Centro studi ImpresaLavoro della Confimprenditori. Secondo il report, elaborato analizzando i dati resi noti dalla Banca centrale europea sul volume di credito erogato dal sistema bancario alle società non finanziarie, nel 2015 i prestiti al sistema produttivo sono calati dell’1,4%, nonostante gli sforzi messi in campo da Mario Draghi e dal Quantitative Easing. Quest’operazione, infatti, ha consentito alla Bce di acquistare sul mercato secondario 60 miliardi al mese di titoli di Stato dei vari paesi europei (target poi elevato a 80 miliardi a marzo di quest’anno) con l’obiettivo di garantire al sistema bancario la liquidità necessaria per far ripartire il credito a famiglie e imprese.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

CONSULENTI DEL LAVORO IN UDIENZA DAL PAPA

Oltre 7.000 consulenti del lavoro in udienza giubilare dal Papa in San Pietro. Questa l’anteprima del Festival del lavoro, organizzato dal Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro e dalla Fondazione

ISTAT: DATI DEFLAZIONE

La deflazione rallenta a luglio e i prezzi al consumo calano dello 0,1%. Lo comunica l’Istat confermando le stime preliminari. L’indice nazionale dei prezzi al consumo, al lordo dei tabacchi,

COOP, SI A STAFFETTA GENERAZIONALE

Un patto a tre tra impresa, lavoratore e Stato, per favorire una staffetta intergenerazionale, riduzione del carico fiscale su imprese e lavoro, un Piano per il Sud che rilanci le

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento