Che differenza c’è tra telelavoro e lavoro agile?

Che differenza c’è tra telelavoro e lavoro agile?
image_pdfimage_print

Non essendo, il ddl lavoro, ancora legge, le posso rispondere solo con le informazioni in mio possesso.
La differenza principale sta nel non prevedere, per il lavoro agile, una unica sede, quale alternativa alla sede aziendale, ove svolgere la propria prestazione lavorativa; cosa che, invece, è prevista nel telelavoro. Infatti, quest’ultimo deve essere effettuato presso un’unica sede che, generalmente, è l’abitazione del lavoratore.
Con lo smart working, invece, tutte le attività possono essere svolte, anche parzialmente, al di fuori dell’azienda ma senza prevedere il luogo ove queste avverranno.
Qui la componente “spazio” è generica, in quanto ci si focalizza quasi esclusivamente sulla realizzazione degli obiettivi prefissati con il datore di lavoro.

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 466 posts

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Per un lavoratore in pensione dal 1 settembre, è pensabile utilizzare i voucher per qualche ora di collaborazione, al fine di completare il passaggio di consegne?

Ordinariamente, non sarebbe il caso di attivare un rapporto di lavoro con un neopensionato, in quanto l’Inps, per erogare la pensione, vuole un periodo di “buco” contributivo. Nel caso di

Ho l’obbligo di richiedere l’autorizzazione all’ispettorato del lavoro anche per telecamere da installare nel parcheggio interno all’azienda?

A mio avviso, sì. Infatti, la norma (art. 4 L. 300/1970) evidenzia la necessità dell’accordo sindacale ovvero l’autorizzazione dell’ Ispettorato del lavoro , qualora si vogliano utilizzare impianti audiovisivi e/o

Un nostro cliente, ad una fiera, vorrebbe utilizzare un lavoratore con i nuovi voucher per coprire i tre giorni di lavoro. La persona dovrebbe effettuare 24 ore di lavoro totali. È possibile?

L’articolo 54-bis, Legge n. 96 del 21 giugno 2017 (di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge n. 50/2017), disciplina le regole ed i limiti di utilizzo delle nuove prestazioni occasionali

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento