fbpx

Stabilizzazione ex collaboratore: la Direzione del lavoro non ha accettato il verbale in quanto vuole la lettera di assunzione del lavoratore a tempo indeterminato

Stabilizzazione ex collaboratore: la Direzione del lavoro non ha accettato il verbale in quanto vuole la lettera di assunzione del lavoratore a tempo indeterminato

Nella norma che prevede la stabilizzazione di ex collaboratori (art. 54 del D.L.vo 81/2015), non viene prevista la compilazione, prima dell’accordo conciliativo, della lettera di assunzione.

Detto questo, è buona norma che l’azienda predisponga una sorta di “promessa di assunzione”.
Promessa che può anche non prevedere una data di decorrenza dell’assunzione, ma anche solo una data entro la quale procederà alla stabilizzazione del lavoratore con contratto subordinato a tempo indeterminato.

Lo stesso Ministero del Lavoro, con la circolare n. 3/2016, non fa menzione della stesura di una lettera di assunzione.
Ciò in quanto stabilisce che “la procedura, che può essere attivata anche in relazione a rapporti di collaborazione già esauriti, prevede due condizioni:

  1. i lavoratori interessati alle assunzioni sottoscrivano, con riferimento a tutte le possibili pretese riguardanti la qualificazione del pregresso rapporto di lavoro, atti di conciliazione in una delle sedi di cui all’articolo 2113, quarto comma, del codice civile, o avanti alle Commissioni di certificazione;
  2. nei 12 mesi successivi alle assunzioni, i datori di lavoro non recedano dal rapporto di lavoro, salvo che per giusta causa ovvero per giustificato motivo soggettivo.”

Sull' autore

Roberto Camera
Roberto Camera 683 posts

Esperto di Diritto del Lavoro e relatore in convegni sulla gestione del personale. Ha creato, ed attualmente cura, il sito internet http://www.dottrinalavoro.it in materia di lavoro. (*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza)

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Quali sono i contributi previsti per l’azienda che assume con contratto di apprendistato ?

A seguito del Maxi-emendamento, ovvero della Legge n.183 del 12 novembre 2011 (Legge di stabilità 2012), sono stati introdotti degli incentivi ancor più vantaggiosi per le aziende che assumono apprendisti,

Il padre lavoratore dipendente ha diritto ai riposi giornalieri (ex allattamento) anche nel caso in cui la madre è casalinga, indipendentemente da situazioni di comprovata oggettiva impossibilità ?

Con sentenza n. 4293 del 9 settembre 2008, il Consiglio di Stato, Sez. VI, ha dedotto che, anche ai fini del riconoscimento del diritto del padre ai riposi giornalieri per

Un dipendente ha contratto il Covid in azienda. Aumenterà il tasso INAIL?

Sono preoccupato in quanto un lavoratore ha dichiarato di aver contratto il Covid in azienda. Cosa succede ora? mi aumenterà il tasso INAIL? La dichiarazione fornita dal lavoratore al medico,

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.