fbpx

IN VIGORE DL TASSAZIONE AGEVOLATA

fiscoVia alla tassazione agevolata per i premi di risultato e gli utili di impresa. Con il decreto legge, pubblicato in Gazzetta ufficiale, si prevede infatti un’imposta sostitutiva del 10% per i premi di risultato e per le somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili dell’impresa, entro il limite di 2.000 euro lordi in favore di lavoratori con redditi da lavoro dipendente fino a 50mila euro. Un limite, il primo, che sale a 2.500 euro lordi per le aziende che “coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro anche attraverso un piano che stabilisca la costituzione di gruppi di lavoro nei quali operano responsabili aziendali e lavoratori finalizzati al miglioramento o all’innovazione di aree produttive o sistemi di produzione e che prevedano strutture permanenti di consultazione e monitoraggio degli obiettivi. Restano invece fuori dall’applicazione del beneficio i gruppi di lavoro di semplice consultazione, addestramento o formazione.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1144 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

SAPPE: DONATO CAPECE CONFERMATO SEGRETARIO GENERALE

Gli oltre 100 delegati nazionali del Sindacato autonomo polizia penitenziaria Sappe, riuniti a Napoli per il VI congresso, hanno confermato all’unanimità Donato Capece quale segretario generale del primo sindacato dei

Manovra: Padoan conferma la crescita

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan in occasione dell’audizione sul Def sottolinea che gli interventi per le politiche sociali della prossima manovra avranno un effetto sul Pil del +0,1% e

ASSOCONFIDI: APPROVATO DDL DI RIFORMA CONFIDI

E’ stato approvato definitivamente martedì scorso il ddl delega di riforma del sistema dei Confidi voluto e promosso da Assoconfidi con la partnership strategica di Unioncamere. La finalità è quella

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento

Indirizzo E-mail già esistente.