IN VIGORE DL TASSAZIONE AGEVOLATA

image_pdfimage_print

fiscoVia alla tassazione agevolata per i premi di risultato e gli utili di impresa. Con il decreto legge, pubblicato in Gazzetta ufficiale, si prevede infatti un’imposta sostitutiva del 10% per i premi di risultato e per le somme erogate sotto forma di partecipazione agli utili dell’impresa, entro il limite di 2.000 euro lordi in favore di lavoratori con redditi da lavoro dipendente fino a 50mila euro. Un limite, il primo, che sale a 2.500 euro lordi per le aziende che “coinvolgono pariteticamente i lavoratori nell’organizzazione del lavoro anche attraverso un piano che stabilisca la costituzione di gruppi di lavoro nei quali operano responsabili aziendali e lavoratori finalizzati al miglioramento o all’innovazione di aree produttive o sistemi di produzione e che prevedano strutture permanenti di consultazione e monitoraggio degli obiettivi. Restano invece fuori dall’applicazione del beneficio i gruppi di lavoro di semplice consultazione, addestramento o formazione.

Sull' autore

Pietro Riccio
Pietro Riccio 1146 posts

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

ASSUNZIONI AL MIBACT

Nella legge di stabilità dovrebbe essere contenuta una norma che finanzia un piano di occupazione straordinario per i beni culturali, in deroga alle norme che regolano il turnover. “Questo vuol

BIP ASSUME IN ITALIA E ALL'ESTERO

Centocinquanta opportunità subito. Altre cento nei prossimi sei mesi. Business Integration Partners (Bip), multinazionale nata nel 2003 che opera nella consulenza direzionale nei settori operations, strategy e information technology, assumerà da

CCNL: PIATTAFORME PER GIOCATTOLI E OMBRELLI

Oggi, a Bologna, le assemblee nazionali unitarie Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil hanno approvato, dopo il ‘via libera’ dalle assemblee dei lavoratori, le piattaforme per il rinnovo di quattro contratti nazionali 2016-2019

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento