Sistema informativo delle dimissioni volontarie – strumento per gli ispettori

Sistema informativo delle dimissioni volontarie – strumento per gli ispettori

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la nota n. 2785 del 10 maggio 2016, con la quale informa le proprie sedi periferiche (DTL e DIL) che sono state sviluppate delle nuove funzionalità nel Sistema delle dimissioni volontarie, realizzato a seguito dell’entrata in vigore del DM 15 dicembre 2015, in base all’articolo 26 del D.lgs. 151/2015.

A partire dall’11 maggio 2016 sono messe a disposizione degli ispettori del lavoro le comunicazioni telematiche, inviate tramite il Sistema, attraverso l’accesso al repositorycentrale.

Il dato verrà incrociato con le cessazioni telematiche che devono essere comunicate dal datore di lavoro entro 5 giorni dalla conclusione del rapporto di lavoro.

In particolare, gli ispettore del lavoro potranno:

  • Accedere a tutte le comunicazioni di dimissioni o risoluzioni consensuali ricercandole per “comune”;
  • Ricercare eventuali dimissioni o risoluzioni consensuali per codice fiscale del lavoratore o dell’azienda;
  • Avere accesso alle dimissioni o risoluzioni consensuali inviate successivamente ad una comunicazione di cessazione;
  • Avere accesso alle dimissioni o risoluzioni consensuali per i quali non segue una comunicazione di cessazione;
  • Avere accesso alle dimissioni con data di decorrenza superiore a 3 mesi dalla data di trasmissione.

 
Fonte: Ministero del Lavoro

Sull' autore

Redazione web
Redazione web 1255 posts

Area IT : web content & social | #JoL Project - Generazione vincente S.p.A.

Vedi tutti i post di questo autore →

Potrebbe interessarti anche

Ebitemp: Aggiornamenti sulla prestazione “Tutela Sanitaria” e nuova area web riservata

A partire dal 1° giugno 2017 entrerà in vigore il nuovo regolamento per le prestazioni di “ Tutela Sanitaria ” che sarà scaricabile, a partire da quella data, dal sito di Ebitemp.

Assolavoro : con agenzie per il lavoro oltre 5mila occupati attraverso garanzia giovani. Due su tre in lombardia

Per il programma Garanzia Giovani sei Agenzie per il Lavoro operanti in Italia – che rappresentano oltre il 70% del fatturato complessivo di settore – hanno “preso in carico” 11.513

Lavoratori disabili neo assunti: le ipotesi di reintegra nel posto di lavoro

Come si è avuto modo di ripetere da diversi giorni, la data del 7 marzo 2015, giorno di entrata in vigore del decreto legislativo n. 23/2015, rappresenta nel nostro ordinamento

0 Commenti

Non ci sono commenti al momento!

Puoi essere il primo a commentare questo post!

Lascia un commento